Detenuti giardinieri a Sant'Egidio

SANT’EGIDIO – I detenuti della casa circondariale Marino del Tronto di Ascoli Piceno impegnati in lavori di valorizzazione e conservazione del territorio e del patrimonio del comune di Sant’Egidio. Con l’obiettivo di offrire nuove possibilità di integrazione sociale e al tempo stesso di migliorare la qualità dei servizi comunali, l’amministrazione santegidiese e la direzione della casa circondariale ascolana hanno siglato una convenzione in cui i detenuti vengono utilizzati nelle "giornate ecologiche", nella pulizia del verde e della viabilità urbana, quali la potatura dei cespugli e delle aiuole, raccolta delle foglie, tinteggiatura di panchine e cestini. Coordinati dal personale dell’ufficio manutenzione del comune, i detenuti sono autorizzati all’uscita dal penitenziario dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 13:30.  «La convenzione – spiega il sindaco di Sant’Egidio, Rando Angelini – vuole rispecchiare molteplici valori. E’ necessario far passare il concetto che il carcere è anche un luogo dove personale ed educatori insegnano un percorso che porterà il detenuto ad un reintegro nella società. Alla luce di tutto ciò questi accordi sono fattori importanti perché tali insegnamenti e affermazioni non rimangano solo parole. Reinserimento nella società, dunque, e possibilità di offrire e migliorare servizi rivolti alla cittadinanza».

Leave a Comment