La crisi uccide amministratore di condominio

GIULIANOVA – La tragedia l’hanno scoperta alle 6 di stamattina i genitori e la fidanzata, che l’avevano cercato inutilmente per tutta la notte. Fabio Cardellini, giuliese di 33 anni, amministratore di condomini, si è tolto la vita nel garage di un’abitazione di sua proprietà nella contrada Saline di Tortoreto, di fronte all’Acquapark. Si è sparato un colpo di pistola calibro 9 a una tempia. Ha scelto un posto appartato, dove nessuno impedisse il suo gesto: sembra abbia lasciato un biglietto con cui spiega e si scusa del gesto con i familiari. Indiscrezioni vorrebbero che a provocare l’insano gesto siano stati i problemi economici, forti che di recente avrebbero reso difficile l’attività del professionista, al punto da spingerlo a farla finita. La salma è stata composta all’obitorio dell’ospedale di Giulianova, a disposizione della famiglia.

Leave a Comment