Bloccato corriere con la cocaina

 

MARTINSICURO – La squadra mobile di Pescara, in collaborazione con quella di Teramo, ha arrestato un corriere albanese, residente a Ferrara, sorpreso con due chili di cocaina nascosti nel rivestimento del tettuccio della sua auto. Alfred Bakova, operaio di 30 anni, attualmente disoccupato, è stato fermato a bordo della sua Audi A4 a Martinsicuro: proveniva dal nord Italia dopo essere rienrato da un viaggio in Albania e il suo nome compare in una indagine condotta dalla Procura distrettuale dell’Aquila, coordinata dal pubblico minister Fabio Picuti, cha indaga su un vasto giro di stupefacenti in tutto l’Abruzzo. La droga, del valore di oltre 150mila euro sul mercato, destinata al mercato della costa abruzzese sarebbe dovuta passare tra le mani delle famiglie rom che l’avrebbero poi smerciata al minuto, riuscendone a trarre almeno 4.000 dosi. L’indagine non è ancora chiusa, secondo quanto sostiene il capo della squadra mobile di Pescara, Pierfancesco Muriana: il fascicolo aperto dalla Procura Antimafia dell’Aquila riguarda infatti l’associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga. «Dedichiamo il sequestro dei due chili di cocaina al nostro collega che, per cercare di sventare un furto, è stato ferito vigliaccamente tre sere fa da due individui che lo hanno investito prima di darsi alla fuga – ha detto Muriana a margine della conferenza stampa -. Il collega aveva partecipato attivamente a questa indagine, la sua assenza si è sentita, ci ha costretto a un ulteriore sforzo per individuare il corriere albanese arrestato»..

Leave a Comment