Dopo 33 anni la dottoressa Iaci lascia la prefettura

TERAMO – Dopo una lunga permanenza in servizio alla prefettura di Teramo, ben 33 anni, il vice prefetto Paola Iaci lascia il Palazzo di governo per trasferirsi a Pescara, dove assumerà la responsabilità di vicario del prefetto. A sostituirla arriverà Pierpaolo Pigliacelli, attualmente vice Capo di gabinetto del prefetto di Roma. La dottoressa Iaci, viceprefetto dal 2000, è attuale dirigente dell’Area 2 "Raccordo con gli Enti locali e consultazioni elettorali", responsabile dell’ufficio stampa nonchè reggente dell’Area 1 "Ordine e sicurezza pubblica", incarico ricoperto dal 2003. Si tratta di una istituzione nella prefettura di corso San Giorgio, siciliana di nascita ma teramana di adozione, sempre presente e disponibile al fianco di 10 prefetti che si sono succeduti a Teramo, dal 1979 a oggi. Laureata in giurisprudenza, ha infatti assolto a diversi compiti di particolare rilievo e responsabilità, come anche l’incarico di commissario straordinario dei comuni di Civitella del Tronto e Giulianova, nonchè di commissario ad acta. Il trasferimento della dottoressa Iaci a Pescara determina anche l’uscita di uno degli ultimi dirigenti della prima ora e di lunga esperienza: è infatti recente il pensionamento del viceprefetto Eugenio Matronola e del viceprefetto vicario Salvatore Marino. Il nuovo vicario del prefetto Valter Crudo, Pierpaolo Pigliacelli, 57 anni ad agosto, è dal giugno 2006 alla prefettura di Roma: in passato ha svolto sempre attività presso il ministero dell’Interno, con incarichi presso l’Ufficio centrale per gli affari legislativi e relazioni internazionali, il Dipartimento di pubblica sicurezza, il Dipartimento per gli affari interni e territoriali, segreterie dei sottosegretri e il gabinetto del ministro. Ancora non si conoscono le date di decorrenza dei rispettivi incarichi.

Leave a Comment