basciano

BASCIANO –

Nato nel 2008 da un’idea del M° Luciano Di Pasquale e di Mauro Faragalli, il Festival «ArteinCanto
Città di Basciano» è una ricca rassegna concertistica estiva completamente dedicata al canto,
perlopiù lirico, che si svolge con cadenza annuale nel comune di Basciano (Teramo).
Nelle circa due settimane di attività, il Festival realizza la sua doppia mission: da un lato quella di
proporre una rosa di concerti ed altri eventi canori di alto livello artistico, a cui il pubblico possa
partecipare in modo completamente gratuito; dall’altro quella di realizzare una serie di attività
formative rivolte a giovani cantanti, al fine di migliorare la loro preparazione musicale ed
interpretativa. In tal senso, cuore dell’intero Festival, è il concorso internazionale di canto lirico per
la copertura dei ruoli di un’opera: i vincitori della competizione, selezionati da una giuria costituita
da personalità di chiara fama del panorama musicale italiano ed internazionale, vanno incontro ad
uno stage intensivo della durata di circa quindici giorni che trova la sua naturale conclusione
nell’allestimento completo con orchestra dell’opera a concorso.
Orientata verso il repertorio comico italiano, la direzione artistica di ArteinCanto ha portato finora
in scena titoli poco eseguiti presso i palcoscenici nazionali, quali Il filosofo di campagna di B.
Galuppi, Le finte gemelle di N. Piccinni, Il barbiere di Siviglia di G. Paisiello, Il signor Bruschino di
G. Rossini, i cui allestimenti hanno riscosso sempre notevole apprezzamento da parte di pubblico e
critica. Coerentemente con tale orientamento, l’edizione 2012 presenterà Il campanello, farsa in un
atto di Gaetano Donizetti, uno dei lavori meno eseguiti tra quelli del compositore bergamasco. Il
campanello, musicato da Donizetti su libretto proprio, andò in scena per la prima volta nel 1836
presso il Teatro Nuovo a Napoli sotto forma di farsa, presentando cioè parti musicali alternate a
dialoghi recitati, in larga parte in lingua napoletana. L’anno seguente, nel 1837, l’opera venne
ripresa presso un altro teatro partenopeo, il Teatro del Fondo, e subì alcune modifiche, tra cui
l’eliminazione della prosa, che venne sostituita da recitativi approntati da Salvatore Cammarano. In
tale formato Il campanello è circolato ed è stato eseguito fino ai giorni nostri. Volendo far rivivere
l’opera così come essa si presentò per la sua prima esecuzione, la direzione artistica di ArteinCanto
ha stabilito di realizzarla come farsa, cioè con dialoghi recitati.
Il campanello è coprodotto da ArteinCanto e dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese, la cui orchestra è
diretta dal M° Vittorio Antonellini. Interpreti dei ruoli principali sono i vincitori del V Concorso
internazionale di canto lirico «ArteinCanto Città di Basciano»: Andrea Tabili (baritono) per Don
Annibale, Valentina Teresa Mastrangelo (soprano) per la di lui moglie Serafina e Andrea Zaupa
(baritono) per il furbo Enrico. Completano il cast gli attori Vincenzo Macedone, che veste i panni di
Mamma Rosa, madre di Serafina, e Francesco Paolo Pilotti, che è Spiridione, servitore di Don
Annibale. La regia porta la firma di Enrico De Feo che ha ambientato l’azione negli anni ’40 del
Novecento. Le scene dello spettacolo sono state realizzate da un team di allievi della Scuola di
Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di L’Aquila, coordinato dal professor Umberto Di Nino.
Costumi curati da Giovanna Di Matteo.

 

Il campanello
Farsa in un atto di Gaetano Donizetti
Musica di Gaetano Donizetti
Edizione Kalmus con dialoghi in napoletano liberamente tratti dal manoscritto autografo
dell’autore*
PERSONAGGI E INTERPRETI
DON ANNIBALE PISTACCHIO
speziale, basso
ANDREA TABILI
SERAFINA
moglie di Don Annibale, soprano
VALENTINA TERESA MASTRANGELO
ENRICO
antico fidanzato di Serafina, baritono
ANDREA ZAUPA
MAMMA ROSA
madre di Serafina
VINCENZO MACEDONE
SPIRIDIONE
servitore di Don Annibale, tenore
FRANCESCO PAOLO PILOTTI
Coro di invitati alle nozze di Don Annibale e Serafina
Orchestra Sinfonica Abruzzese
Direttore e maestro concertatore Vittorio Antonellini
Regia Enrico De Feo
Maestro del coro Mauro Faragalli
Scene Allievi della Scuola di scenografia
dell’Accademia di belle arti di L’aquila
coordinati da Umberto Di Nino:
Lucia Paolucci, Francesca D’Antonio,
Martina Anelli, Davis Vicerè, Paola Irelli,
Simona Lamparelli, Davide Algenii
Costumi Giovanna Di Matteo
Maestro collaboratore di palcoscenico Luciano D’Orazio
Assistente alla regia Isabella Crisante
Allestimento del Festival «ArteinCanto Città di Basciano» in collaborazione con
Istituzione sinfonica abruzzese
Accademia di belle arti di L’Aquila
*Gli interpreti principali de Il Campanello sono i vincitori del V Concorso internazionale
di canto lirico a ruoli «ArteinCanto Città di Basciano»
CORO
Maestro del coro
Mauro Faragalli
Soprani
Eleonora Di Cintio
Gabriella Di Peppe
Valeria Catauro
Contralti
Alessia Di Cencio
Laura Toro
Tenori I
Danilo Dell’Oso
Francesco Paolo Pilotti
Tenori II
Lorenzo Izzo
Tommaso Mangifesta
Bassi/Baritoni
Danil Aceto
Michele Perrella
Giorgio Tenisci

Leave a Comment