Interviene in difesa di una prostituta, massacrato di botte

COLONNELLA – E’ stato un pestaggio in piena regola quello di cui è rimasto vittima un giovane magrebino la scorsa notte nei pressi della rotatoria tra la statale 16 Adriatica e la provinciale Bonifica del Tronto a Martinsicuro. Il nordafricano sarebbe stato aggredito da un gruppo di extracomunitari, molto probabilmente dell’est Europa, giunti a bordo di una macchina nei pressi di una piazzola dove c’erano alcune prostitute. E sembra che proprio una di queste fosse l’obiettivo della spedizione punitiva del gruppetto di violenti che sulla loro strada hanno incrociato il giovane, presente perchè l’amica lucciola gli aveva chiesto protezione. All’arrivo del gruppo le prostitute sono fuggite in diverse direzioni e il magrebino ha ingaggiato una violenta colluttazione con gli altri stranieri, ben presto soccombendo: è stato colpito a calci e pugni su diverse parti del corpo e scalciato anche quando era a terra ferito e sanguinante. L’aggressione ha avuto molti testimoni, automobilisti di passaggio, che hanno subito chiesto l’intervento dei carabinieri di Colonnella e Alba Adriatica: ma quando i militari sono arrivati sul posto, non c’era più traccia dell’aggressore ma soltanto il ferito sul selciato e le donne in preda al panico. L’extracomunitario è stato prima trasferito all’ospedale di Sant’Omero con una prognosi iniziale di un mese ma poi, con l’improvviso aggravamento delle sue condizioni, i sanitari ne hanno dciso il ricovero all’ospedale Mazzini di Teramo dove adesso è in prognosi riservata. Le indagni sono in corso; sul movente della spedizione punitiva si sospetta che possa essere anche una discussione su una partita di droga non pagata.

Leave a Comment