La Di Pasquale getta il ponte al partito di Casini

TERAMO – Oggi in consiglio comunale si è sfaldata la coalizione che ha permesso a Brucchi di vincere le elezioni – l’accordo con l’Udc – e l’imbarco a bordo dell’amministrazione Brucchi del consigliere dell’Udt, Milton Di Sabatino: è questa l’analisi che fa della giornata politica comunale il presidente regionale del Pd, Manola Di Pasquale. Che non esita a trarre le conclustioni: "Brucchi prenda atto del suo fallimento politico e l’Udc condivida con il Pd e le altre forze politiche attive, un nuovo progetto per la città di Teramo per una coalizione ispirata ai valori piú veri di cui sono portatori i partiti di centro". "Qualcosa sta cambiando – afferma la Di Pasquale – e bisogna scrivere la parola fine ad un modo di amministrare stanco e privo di iniziativa; la città di Teramo ha bisogno di concrete progettualità politiche che diano speranze di ripresa e di sviluppo al mondo economico ed alle famiglie". Esca l’Udc, è l’invito del Pd, da questa maggioranza ed inizi un nuovo percorso per la formulazione insieme al Partito democratico "del programma di governo per la città di Teramo capace di dare risposte ai bisogni delle famiglie ed ai problemi degli operatori economici, aperto a tutte le forze politiche che vorranno poi condividerlo".

Leave a Comment