Quattordicenne ruba oro alla famiglia adottiva e lo rivende

SANT’EGIDIO – Ruba oro nella casa della famiglia che avrebbe dovuto adottarlo e presso la quale stava trascorrendo un periodo di ambientamento, poi torna alla cittadina natale, Sant’Egidio, e lo rivende a un artigiano facendo finire anche lui nei guai. Il protagonista è un 14enne santegidiese che adesso deve rispondere di furto aggravato. In vacanza ad Arezzo presso la famiglia che stava concludendo la procedura delle pratiche di adozione, il minorenne, che proviene da una famiglia con difficoltà di inserimento sociale, ha sottratto oggetti in oro e preziosi per un valore di oltre 3.000 euro. Quando ha fatto rientro nel Teramano ha ceduto il bottino a un artigiano del posto, in cambio di poche centinaia di euro. L’uomo ha poi rivenduto presso un compro-oro gli oggetti, incassando solo una parte della stima di circa 2.000 euro: il resto ha tentato di farlo incassare a un suo operaio, ma senza portare a termine l’operazione. A smascherare il giovanissimo sono stati i carabinieri della stazione di Sant’Egidio su segnalazione dei colleghi di Arezzo ai quali la famiglia adottiva del minorenne si erano rivolti per denunciare l’accaduto. L’acquirente e il suo operaio sono stati denunciati per ricettazione.

Leave a Comment