Vivevano in 24 in un appartamento

GIULIANOVA – Stipati in 24 in un appartamento, tra indumenti personali e merce di chincaglieria varia da rivendere sulle spiagge del litorale teramano, giuliese in particolare. Sono tutti cittadini del Bangladesh quelli sorpresi dagli agenti della questura di Teramo che hanno effettuato un controllo straordinatio del territorio in collaborazione con Guardia di finanza, corpo forestale dello Stato e  polizia municipale di Giulianova. Dietro le segnalazioni dei molti cittadini che avevano indicato la presenza di un costante via vai di stranieri carichi di buste dell’immondizia con merce varia in un’abitazione di via Derna, i poliziotti hanno effettuato un controllo sorprendendo gli extracomunitari, in possesso di oggetti artigianali e tantissimo materiale contraffatto. Nove di loro erano senza permesso di soggiorno e sono stati accompagnati in questura. Di questi 6 sono risultati soggiornare irregolarmente in Italia e pertanto sono stati espulsi; altri te, tra i 23 e i 34 anni, sono stati denunciati a piede libero perchè non avevano rispettato un precedente ordine di espulsione dall’Italia. Il proprietario dell’appartamento affittato agli stranieri, H.M. di 45 anni, è stato denunciato a piede libero per detenzione di materiale contraffatto.

Leave a Comment