Arriva il senso unico in circonvallazione Spalato, nuovi parcheggi e il Lotto Zero. Brucchi nei cantieri

TERAMO – La fine della pausa estiva coincide con la ripresa del monitoraggio dei cantieri da concludere per il sindaco Maurizio Brucchi impegnato in questi giorni nei sopralluoghi in quelle aree chiamate ad alleggerire il traffico cittadino: la rotonda di via Po (dove entro ottobre andrà abbattuto il muro), e la rotonda del secondo tratto del Lotto Zero che insieme all’ingresso su Porta Romana porterà a tre il numero di ingressi nella città. All’altezza di questa rotonda, che avrà un diametro di 50 metri, il sindaco ha precisato che ci sarà qualche disagio per la circolazione sulla SS81 poiché le ditte incaricate dovranno procedere allo smontaggio di un cavalcavia. Ad ogni modo le difficoltà dureranno solo qualche giorno. Intanto oltre alla viabilità in ingresso, Brucchi sta chiamando a raccolta i tecnici del Comune per presentare a settembre un piano della viabilità che soddisfi le esigenze di parcheggio in centro storico, e metta fine al fenomeno dei “furbetti” che entrano nella Ztl dalle viuzze collaterali. “Il bando per le telecamere è pronto – ha detto Brucchi – nelle prossime settimane verrà emanata la gara. Intanto, in attesa dell’esito del bando che riassegnerà gli stalli affidati alla Tercoop, abbiamo registrato anche il successo della sperimentazione a Santa Maria Bitetto, dove i residenti non hanno più difficoltà a lasciare l’autovettura. Abbiamo già redatto un piano dei parcheggi che prevede, all’interno delle mura, 1485 stalli: 984 liberi, 315 gestiti dalla Tercoop, 106 del parcheggio di piazza Dante, e i rimanenti sono riservati agli invalidi e al carico e scarico”. Lo step in avanti, quello risolutivo, si avrà però con l’apertura del secondo tratto del lotto zero, prevista tra marzo e aprile. In concomitanza a questa fase, verrà dato il via libera all’introduzione del senso unico in circonvallazione Spalato e alla realizzazione dei parcheggi sulla corsia che costeggia le abitazioni. “Con questa soluzione diamo una risposta alle esigenze di sicurezza dei residenti di quella strada che rischiano ogni giorno nell’attraversamento di quel tratto trafficato, ma realizzeremo anche una serie di parcheggi per dare fiato a chi ha necessità di recarsi in centro”. L’ autunno sarà risolutivo infine anche per le altre tre rotonde in cantiere: quella del tribunale, quella del Promenade e quella a Cartecchio. Per la realizzazione di quest’ultima, l’assessore regionale Giandonato Morra, è riuscito a ottenere il via libera dalle Ferrovie dello Stato che finanzieranno l’opera per il 50%. L’azienda ha offerto la sua collaborazione nell’ambito di un progetto più ampio che riguarda l’arretramento della stazione ferroviaria di cui si discuterà in un tavolo di lavoro a settembre.

Leave a Comment