Tendopoli, il vescovo Seccia: «I giovani portino avanti la speranza»

TERAMO – E’ ufficialmente iniziata ieri pomeriggio, con il saluto del vescovo di Teramo-Atri monsignor Michele Seccia, del padre provinciale passionista Piergiorgio Bartali e del rettore del Santuario padre Natale Panetta, la 31esima edizione della Tendopoli nel Santuario di San Gabriele. “Voi giovani siete la speranza – ha detto il vescovo – se vivete in questo momento, se siete qui ora, è perché Dio vi affida la grande responsabilità di portare avanti la speranza di un mondo segno del Suo Amore. In un mondo governato dalla vanità,che soddisfa il proprio egoismo, voi giovani – ha concluso il vescovo – servite la Verità per soddisfare il cuore e l’intelligenza”. Il tend-fest serale è stato animato dal gruppo “The Sun”, una rock band italiana dichiaratamente cattolica e al termine è giunta la Fiaccola della Speranza, portata in staffetta dai podisti di Montorio al Vomano, partita da Assisi città natale di San Gabriele per celebrare i 150 anni del passaggio al cielo del santo dei giovani. Ad accoglierla, insieme al sindaco di Colledara Giuseppe Di Bartolomeo, l’entusiasmo delle centinaia di tendopolisti che hanno concluso la loro prima serata ammirando i fuochi pirotecnici. Questa mattina la prima relazione: “Giovane: cerca la gioia. Abita la terra, vivi con fede” tenuta da Dag Tessore, eremita e studioso di religioni comparate che ha dato il via ai lavori e alle riflessioni dei giovani presenti. “Se nello zelo del suo cammino – ha detto il relatore ai giovani – dei suoi pensieri l’uomo non si rende conto di un fratello che soffre in silenzio perché i suoi occhi sono rivolti solo a se stesso- con la convinzione di averli rivolti a Dio- non trova il Signore. Arriva alla fine del percorso che ha dato all’Io il nome di Dio”. Domani alle 9.30 sarà la volta dello psichiatra e noto volto televisivo Alessandro Meluzzi con la relazione "Giovani, siete forti e avete vinto il maligno". Presenti anche quest’anno in Tendopoli, come da tradizione, un gruppo di ragazzi venezuelani che da sedici anni ormai si gemellano con la Tendopoli italiana, un gruppo della Colombia, dove da tre anni si fa l’esperienza della Tendopoli e un ragazzo proveniente dalla Romania. La Tendopoli potrà essere seguita quotidianamente anche on line, attraverso il sito internet www.tendopoli.it con foto e continui aggiornamenti.

Leave a Comment