In casa 14 piante di marijuana, in una borsa 2,5 chili di hashish

TERAMO – Due persone sono state arrestate nel corso di due importanti operazioni dagli agenti della squadra mobile della polizia di Stato e dei reparti prevenzione crimine di Lecce e Milano, questi ultimi impegnati nelle attività di rafforzamento dei servizi nel periodo estivo sul litorale teramano tra Giulianova e Martinsicuro. Nella prima, a Martinsicuro, è finito in manette Antonio Tattoni, sessantene di Colonnella, che coltivava sul balcone della sua abitazione 14 piante di marijuana, particolarmente rigogliose, alcune delle quali dell’altezza di circa 2 metri. Quando l’uomo è stato controllato, gli sono stati rinvenuti, nella tasca di un borsone nell’armadio della camera da letto, tre involucri di cellophane contenenti ciascuno 25 tavolette di hashish, per un peso complessivo di 2 chili e mezzo. A Tortoreto, invece, tra le numerose persone identificate, gli agenti di polizi hanno individuato anche Klja Romeo, albanese di 25 anni, che usufruiva di una sospensione di pena per una condanna a un anno e mezzo di reclusione per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, inflitta dal tribunale di Bologna. L’uomo dallo scorso mese di dicembre si era però reso irreperibile e per questo motivo è stato arrestato e rinchiuso in carcere a disposizione della magistratura. Un secondo albanese, privo di documenti, è risultato destinatario di un provvedimento di allontanamento dall’Italia e questa mattina è stato accompagnato al centro di identificazione per l’espulsione. Tre, infine, i divieti di ritorno a Tortoreto emessi dal questore nei confronti di altrettanti cittadini stranieri, tra cui due donne residenti a Bologna che si prostituivano in zona.

Leave a Comment