L'Abruzzo guida la macroregione da 20 mln di abitanti

L’AQUILA – La Regione Abruzzo festeggia quest’anno il decimo anniversario degli Open Days, l’evento annuale più rappresentativo organizzato dalla Istituzioni sul tema delle politiche regionali, e lo fa con un compito di alto prestigio: la nostra Regione è infatti alla guida del consorzio sulla “Macro-Regione Adriatico-Ionica”. E’ la settima volta consecutiva che l’Abruzzo prende parte agli Open Days, la terza in un consorzio sulla "Adriatico-Ionica”. Ma é la prima volta che l’Abruzzo, da solo, è dunque alla guida di un Consorzio. E, soprattutto, questo accade in un momento particolarmente importante: è la prima volta che il Consorzio presenta un partenariato così forte e qualificato, con 12 Amministrazioni ed un Governo nazionale in rappresentanza di 5 differenti Stati membri, per oltre 20 milioni di abitanti. Il Consorzio é infatti composto da Republica di Slovenia, da Emilia-Romagna, Sicilia, Puglia, Basilicata, Marche e Molise, della regione Dubrovnik-Neretva (Croazia), della Repubblica Srpska e del cantone Herzegovina-Neretva (Bosnia Herzegovina) e dei Distretti Nišava, Toplica and Pirot e Sumadija-Pomoravlje (Serbia). L’iniziativa, conosciuta come la “Settimana europea delle Regioni e delle Città”, si svolgerà dall’8 all’11 ottobre. Sono 24 i Consorzi che hanno aderito all’iniziativa, per un totale di 219 regioni e città, provenienti da 33 Nazioni, ed anche oltre i confini dell’Unione. Sotto il comune label di “Europa delle Regioni e delle città: marcare la differenza”, i temi della manifestazione di quest’anno saranno: “Crescita verde ed efficace per tutti”, “Cooperazione territoriale: un patrimonio per l’Europa” e “Produrre risultati”.

Leave a Comment