Muore schiacciato dalla sua carrozzina da invalido

TERAMO – E’ morto schiacciato dalla sua carrozzina da invalido, stretto sul sedile passeggeri posteriore della Punto guidata dalla cognata. E ironia della sorte, la macchina della morte si è schiantata contro il mezzo furgonato condotto dal nipote della vittima. Remo Benigni, invalido di 82 anni di Sant’Egidio, è morto durante il trasporto all’ospedale di Sant’Omero, per le ferite riportate nell’incidente verificatosi oggi pomeriggio in viale Kennedy, a Sant’Egidio. La Punto condotta dalla cognata 58enne, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri, si è schiantata frontalmente con lo Scudo condotto dal nipote 30enne di entrambi, che nulla ha potuto per evitare l’impatto. L’utilitaria, che procedeva in senso mare-monti, forse a causa del sole che ha abbagliato la conducente, ha infatti invaso la corsia opposta, finendo dritta contro il mezzo furgonato. Nell’impatto la donna al volante e la moglie della vittima, che le viaggiava al fianco, sono rimaste ferite gravemente, ma la peggio l’ha avuta l’invalido che si trovava dietro: la sua carrozzina, sistemata nel retro della macchina, nello scontro gli è finita addosso, chiudendosi su di lui senza dargli scampo. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco per estrarre l’invalido dall’abitacolo e il personale del 118.

Leave a Comment