Italia Futura si presenta a Teramo

TERAMO – Raccogliere nuove idee, progetti e proposte per l’Abruzzo da inserire nel documento programmatico “Cantiere Italia 2013”. Questi gli obiettivi di “Italia Futura”, l’associazione, guidata da Giulio Sottanelli, che si è costituita a Pescara il 7 luglio scorso e che sta organizzando incontri sul territorio. Domani a Teramo, alle 18,30 all’Hotel Sporting, Sottanelli, insieme ai membri del direttivo, illustrerà la strutturazione dell’associazione in due aree di lavoro che si occuperanno rispettivamente dello sviluppo territoriale e quindi della raccolta dei contributi dai vari territori e della “road map” di Italia Futura Abruzzo, la bussola programmatica che elaborerà le strategie per alimentare e contribuire al dibattito pubblico e alla costruzione di un documento programmatico regionale dal basso. L’associazione, che al momento conta circa 1500 tra iscritti e aderenti e quattro sedi provvisorie aperte a  L’aquila, Teramo, Pescara e Lanciano, sta anche selezionando responsabili territoriali in tutti i Comuni abruzzesi che rappresenteranno la futura classe dirigente dell’associazione, «Si tratta di rappresentanti della società civile con valori etici e morali spiccati –   continuaSottanelli  – sono persone che per vari motivi si sono già contraddistinte nell’impegno e nei risultati ottenuti nella vita professionale e civile e che credono nel progetto di Italia Futura”. All’incontro di Teramo ne seguiranno altri: Chieti, l’11 settembre e L’Aquila, il 13. «Questi appuntamenti – conclude Sottanelli – rappresentano un’occasione di ascolto con le persone che hanno raccolto insieme a noi questa sfida ma anche un momento per iniziare a costruire e lanciare insieme le nostre proposte per l’Abruzzo. Crediamo che solo attraverso l’incontro e il dialogo si possa ricostruire un rapporto di fiducia con le persone che si sono progressivamente allontanate dalla politica».

 

Leave a Comment