Cade dall'impalcatura, gravissimo imprenditore edile

SANT’EGIDIO – Il titolare di una ditta di costruzioni edili, A.A., ascolano di 40 anni. è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Mazzini di Teramo dopo essere caduto da un’impalcatura che lui stesso stava montando. L’incidente sul lavoro si è verificato a Sant’Egidio alla Vibrata, poco prima delle 13, in un condominio di via Indipendenza. L’imprenditore ha perso l’equilibrio e non è escluso che possa essere accaduto a causa di un malore. E’ caduto nel vuoto da un’altezza di circa 3 metri, battendo con violenza il capo a terra. E’ stato soccorso immediatamente dal fratello che stava lavorando con lui e con un’ambulanza della Croce Verde e del 118 è stato accompagnato al vicino ospedale di Sant’Omero. Qui però, in considerazione delle gravi condizioni cliniche derivanti dal pesante trauma cranico riportato nella caduta, i sanitari hanno deciso di trasferirlo nel reparto di rianimazione del Mazzini di Teramo, per tenerlo sotto stretta osservazione da parte degli specialisti della neurochirurgia. Sul’incidente è stata aperta un’inchiesta da parte dei carabinieri della stazione di Sant’Egidio, ma secondo una prima ricostruzione sembra che il ferito non indossasse il casco e nemmeno l’imbracatura di sicurezza.

Leave a Comment