Mascitelli: «Varrassi via tra 10 giorni o denuncio Chiodi e la sua Giunta»

TERAMO – «Adesso la Giunta regionale non ha più alibi». E’ questa l’opinione del senatore dell’Idv Alfonso Mascitelli, che oggi, a Teramo, ha tenuto una conferenza stampa insieme agli altri rappresentanti locali del partito per lanciare un ultimatum al Governatore Chiodi e a tutta la sua Giunta. Secondo Mascitelli, la vicenda del laboratorio per la fecondazione assistita chiuso per mancanza di autorizzazioni rappresenta la classica goccia che fa traboccare il vaso. «Se il manager della Asl Giustino Varrassi – afferma Mascitelli – non si dimette o non viene dimissionato entro 10 giorni mi recherò io stesso alla Procura della Repubblica per denunciare il Commissario ad acta alla Sanità Gianni Chiodi e la Giunta regionale per omissioni di atti d’ufficio».  Secondo Mascitelli le accuse più gravi a carico di Varrassi restano quelle relative al peculato d’uso per l’utilizzo improprio dell’auto di servizio. «La Giunta regionale . afferma Mascitelli – avrebbe dovuto farsi consegnare, così come ho fatto io, gli atti della Procura, in cui si legge una frase che è a dir poco emblematica: “gli indagati hanno una particolare capacità a delinquere, testimoniata dalla pluralità di condotte poste in essere con cadenza quotidiana”». Mascitelli, inoltre, ha annunciato di voler portare la questione del Laboratorio di fecondazione assistita all’attenzione del Parlamento nazionale.  

Leave a Comment