Capodanno: "Il Comune offre lo spettacolo, ma i prezzi del cenone siano contenuti"

TERAMO – Fervono i preparativi per il Capodanno teramano ma anche per le manifestazioni natalizie che, seppur nel segno della parsimonia, intendono rendere omaggio alla tradizione. La scelta dell’assessore agli Eventi Guido Campana per il benvenuto al 2013 in piazza cadrà su una terna di proposte ancora in ballo: la Paolo Belli Big Band, Alexia o l’umorismo di Nino Frassica, accompagnato dalla band dei "Los Plaggers". L’assessore scioglierà il riserbo nei prossimi giorni, intanto assicura che lo spettacolo supererà le aspettative di quello allestito lo scorso anno e che verrà realizzato esclusivamente con i contributi offerti dagli sponsor. E in tema di parsimonia, qualche sacrificio è stato fatto sugli eventi natalizi come ad esempio gli spettacoli concomitanti all’accensione delle luminarie. Quest’anno niente concerti e saltimbanchi, nel giorno dell’Immacolata la città si vestirà di Natale e brillerà di magia nel silenzio e nel segno di una riflessione doverosa che la crisi impone di questi tempi. Niente tagli invece per le iniziative che coinvolgono le frazioni e quartieri: i presepi, il calendarlo delle frazioni, le "Note di Natale" (concerti itineranti organizzati in collaborazione con il Braga) e il trenino che piace tanto ai bambini. Zero spese anche per il gradito ritorno della pista di ghiaccio e del grande albero di Natale, che saranno allestiti in piazza Martiri. L’assessore ha infine rivolto un appello ai ristoratori e alle attività del centro storico per la notte di San Silvestro: "Tenete contenuti i costi per il cenone di fine anno. Lo spettacolo in piazza è un momento di festa per tutti e di cui possono beneficiare tutti. Visto che lo spettacolo è offerto dal Comune, i menù potrebbero essere sensibili a un ritocco dei prezzi verso il basso in modo da incentivare le famiglie a recarsi a cena fuori e a brindare tutti insieme in piazza".

Leave a Comment