Precipita e muore un escursionista sul Gran Sasso

TERAMO –  Il cadavere di un escursionista di Sulmona, Antonio Cardellini di 63 anni originario della provincia di Chieti, è stato recuperato questa mattina sul versante teramano del Monte Prena. L’uomo è morto dopo essere precipitato durante una gita con altri 4 compagni, anch’essi di Sulmona. Il gruppo, partito da Campo Imperatore, stava percorrendo il tratto finale sel sentiero esposto a Nord-Est che sale fino alla cima quando Cardellini è scivolato su un tratto con neve e ghiaccio. Pur equipaggiato con ramponi e piccozza, non è riuscito a limitare la caduta. Dopo l’allarme un elicottero del 118 è partito dall’aeroporto di Preturo con a bordo lo staff medico e il tecnico di elisoccorso del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. L’ambiente di alta montagna ha reso tuttavie delicate le operazioni di soccorso e non siè potuto far altro che constatare il decesso dell’escursionista la cui salma è stata trasferita all’ospedale dell’Aquila

Leave a Comment