Teramo la più generosa nella colletta alimentare

TERAMO – Duecento tonnellate di alimenti raccolti, in circa 200 punti vendita, da oltre duemila volontari: è il bilancio per l’Abruzzo della 16/a Giornata nazionale della Colletta alimentare che, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus, si è svolta ieri in tutta Italia. I risultati quest’anno fanno registrare una lieve flessione (-5,6%) rispetto al 2011 (212 tonnellate). A livello provinciale, in testa per alimenti raccolti c’è il Teramano, con 58,6 tonnellate, seguito dalla provincia di Chieti (56,7), da quella di Pescara (53,8) e da quella dell’Aquila (30,81). La distribuzione dei prodotti donati agli oltre 33.600 poveri dell’Abruzzo assistiti dal Banco Alimentare attraverso 195 enti convenzionati prenderà il via nei prossimi giorni. Ieri gli oltre duemila volontari con indosso la consueta pettorina gialla – tra loro anche otto detenuti del carcere di Chieti – hanno invitato i clienti di 200 punti vendita dell’Abruzzo ad acquistare e donare olio, alimenti per infanzia, legumi, carne e tonno in scatola, pelati e sughi

Leave a Comment