La Riccitelli porta in scena "Miseria e nobiltà"

TERAMO – “Miseria e nobiltà”, la celebre commedia di Eduardo Scarpetta, sarà in scena domani e  dopodomani al teatro Comunale. Si tratta del secondo appuntamento dell’ottava stagione di prosa organizzata dalla Società della Musica e del teatro “Primo Riccitelli”. La regia è di Geppy Gleijeses, tra gli interpreti Lello Arena e Marianella Bargilli, che saranno affiancati dai migliori caratteristi del teatro napoletano Al loro fianco i migliori caratteristi del Teatro napoletano: Gigi De Luca, Gianni Cannavacciuolo, Gina Perna, Gino De Luca, Luciano D’Amico, Antonio Ferrante e tanti altri. Lo spettacolo, interamente in italiano, fa tesoro del testo originale di Eduardo Scarpetta, dell’adattamento di Eduardo De Filippo e della sceneggiatura del film di Mario Mattioli con Totò. Geppy Gleijeses interpreterà il ruolo di Felice Sciosciammocca, Lello Arena sarà Pasquale e Marianella Bargilli sarà Luisella. La commedia ha come protagonista Felice Sciosciammocca, celebre maschera di Eduardo Scarpetta, e la trama gira attorno all’amore del giovane nobile Eugenio per Gemma, figlia di Gaetano, un cuoco arricchito. Il ragazzo è però ostacolato dal padre, il marchese Favetti, che è contro il matrimonio del figlio per via del fatto che Gemma è la figlia di un cuoco. Eugenio si rivolge quindi allo scrivano Felice per trovare una soluzione. Felice e Pasquale, un altro spiantato, assieme alle rispettive famiglie, si introdurranno a casa del cuoco fingendosi i parenti nobili di Eugenio. La situazione si ingarbuglia poiché anche il vero Marchese Favetti è innamorato della ragazza, al punto di frequentarne la casa sotto le mentite spoglie di Don Bebè. Il figlio, scopertolo e minacciatolo di rivelare la verità, lo costringerà a dare il suo consenso per le nozze. Questi gli orari dello spettacolo: domani alle ore alle ore 21, replica mercoledì, alle ore 17 e alle ore 21.

 

 

Leave a Comment