Campitelli e Cappellacci firmano la pace per il bene del Teramo

TERAMO- Pace fatta fra Luciano Campitelli presidente del Teramo e l’allenatore della squadra biancorossa Roberto Cappellacci.  I due s’erano divisi calcisticamente dopo che il tecnico aveva avvertito l’eccessiva pressione anche sul piano umano ed aveva invitato Campitelli ad esonerarlo, Campitelli invece s’era difeso confermando in qualità di presidente la possibilità di criticare squadra e tecnico. Insomma i due se le sono dette a denti stretti. Poi dopo una settimana di silenzio i due hanno deciso di fare pace. Come i più auspicavano. Il presidente ci ha tenuto a rimarcare che non è il contratto che tiene legati lui e Cappellacci. Ma è la stima e  la fiducia  reciproca. Dopo l’assist Cappellacci ha da parte sua detto che è ritornato il sereno. E’ stato interrotto anche il silenzio stampa. E’ stato chiesto a Cappellacci se  avesse accarezzato l’idea di dimettersi ed il tecnico ha risposto che non ci ha mai pensato dovendo mangiare e vivere e perchè se l’avesse fatto che cosa avrebbe dovuto dire alla sua famiglia, alla moglie. Insomma la pace è stata siglata con Campitelli e Capellacci che hanno preso l’ impegno di contare fino a dieci prima di parlare la  Il tecnico ha voluto sottolineare l’importanza di superare il momento di carenza dell’organico, fuori Bucchi, Foglia torn a gennaio per infortunio, Bellucci squalificato.  E’ vero che il Teramo fa fatica a trovare la porta avversaria ma i ragazzi ha ripetuto Cappellacci-  ce la mettono tutta, si allenano e giocano con grande impegno.

Leave a Comment