Riordino, Tancredi propone in Senato modifiche al decreto

TERAMO – Una serie di emendamenti che tendono intanto a far slittare al 1° gennaio 2016 invece che dal 2014 il periodo transitorio previsto dal decreto sul riordino delle Province, sono stati sottoscritti e presentati dal senatore teramano Paolo Tancredi. Nel corso del dibattito parlamentare in svolgimento al Senato, Tancredi è intervenuto nella discussione sull’iniziativa legislativa, sottolineando come il riordino «non può essere usato surrettiziamente per comprimere servizi ai cittadini e alle imprese, ma deve avvenire garantendo l’erogazione dei servizi essenziali alla vita delle comunità». A tal proposito, un emendamento al disegno di legge a firma anche del senatore del Pdl, prevede la proroga del periodo transitorio, per portare a scadenza naturale gli attuali consigli e giunte provinciali, per consentire agli organi attuali di guidare il processo di riordino ed evitare commissariamenti e forzature. Tancredi ne ha proposti degli altri, abrogativi, che se accolti, consentirebbero di riscrivere ab initio la norma e di compiere quella razionalizzazione che fino a oggi non sembra concreta ma soltanto virtuale.

Leave a Comment