Verrocchio: «Primarie superate, adesso stiamo insieme per le amministrative»

TERAMO – La grande partecipazione e una nuova attenzione da parte dei giovani alla politica sono i dati sottolineati dal segretario provinciale del Pd, Roberto Verrocchio, intervenuto in una conferenza stampa per tracciare un bilancio delle prmarie e per lanciare un messaggio di “riconciliazione” ai Renziani: «Adesso dobbiamo patrimonializzare l’evento e contare sulla forza di tutti». Intanto il sindaco Vincenzo Di Marco, coordinatore del comitato pro-Renzi rende onore al segretario vincitore, e parte dal 44% dei consensi ottenuti dal “rottamatore” in provincia per ribadire questo successo a Teramo, a differenza di altrove, “segna un punto importante della discussione dei prossimi mesi. La proposta – spiega di Marco – è quella di fare subito una Leopolda provinciale per inaugurare e lanciare nella provincia di Teramo un nuovo modo di fare politica”. Verrocchio invece punta sulla grande partecipazione, “la flessione dell’affluenza rispetto al primo turno è stata del 9,5%”, per rilanciare le primarie anche per le amministrative 2013 che si svolgeranno in sei Comuni: Atri, Notaresco, Civitella del tronto, Controguerra, Castilenti e Alba Adriatica. “Solo rimanendo uniti – ha detto Verrocchio – potremo offrire una vera alternativa al populismo e arginare l’antipolitica”. Le nuove sfide saranno fin da subito al centro del dibattito del Pd e del primo coordinamento provinciale convocato già per venerdì. «Abbiamo chiuso un capitolo, adesso apriamo il cantere del ‘Bene comune’ – ha dichiarato Francesco Virgilii del Psi – dopo le prossime elezioni politiche i partiti non avranno sconti e altre opportunità dai cittadini. Adesso che abbiamo ricostruito un rapporto dobbiamo capire il messaggio che gli elettori ci hanno lanciato: ovvero che la politica deve rinnovarsi e non può essere estranea ai problemi del Paese”.

Leave a Comment