Castelli nella "via del Cioccolato"

TERAMO – Dal 7 dicembre 2012 al 6 gennaio il Comune di Castelli ospita la manifestazione “Castelli di Natale”, una kermesse ricca di spettacoli, cultura e gastronomia. Le iniziative verranno inaugurate alle 16 in Piazza Roma con la manifestazione più importante “Ceramiche per Cioccolato”, delizia di cioccolata in un’opera d’arte: una gustosa fiera del cioccolato in cui saranno presenti i più affermati maestri cioccolatieri d’Abruzzo a produrre, confezionare e vendere i loro prodotti. Questi saranno poi a loro volta arricchiti e valorizzati dai contenitori, vere e proprie opere d’arte, che gli artigiani ceramisti di Castelli realizzeranno appositamente per l’evento e che potranno essere acquistati a prezzi promozionali. Faranno contorno alla Cioccolata gli squisiti Dolci Castellani. La manifestazione si terrà dal 7 al 10 dicembre e intende rendere omaggio all’ingresso del Comune di Castelli nell’itinerario culturale europeo “La via del Cioccolato”, avviata a Modica dalla “Fine Chocolate Organization” e dal Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica in occasione del ChocoBarocco 2011. L’iniziativa è intesa a valorizzare le eccellenze abruzzesi nel settore della cioccolateria e della ceramica castellana. Ricordiamo infatti la produzione settecentesca della famosa “Chicchera” con la quale i grandi Casati e la ricca Nobiltà bevevano la Cioccolata. La ceramica sarà indubbiamente la protagonista, nonché punta di diamante di tutte le manifestazioni natalizie: a Castelli il Natale si saluta in modo speciale, originale, addobbando gli alberi con le palline in ceramica realizzate dai ceramisti castellani. Turisti e curiosi, passeggiando per le vie del paese, potranno quindi ammirare lo scintillante spettacolo di romantici paesaggi innevati, fiori e rappresentazioni artistiche dipinte a mano sulle sfere natalizie. La serata inaugurale, il 07 dic., verrà allietata dal cantautore Sandro Giacobbe. Tra e iniziative natalizie c’è anche: “Castelli-cucina” l’itinerario enogastronomico che turisti e visitatori potranno seguire a spasso per ristoranti e ritrovi castellani nei quali si potranno gustare i piatti tipici della cucina castellana che annovera primi piatti come i maltagliati con le voliche, le scrippelle ‘mbosse, li tajarille con fagioli, la chitarra con le pallottine e dolci come i mostaccioli, i finocchietti, i fritti di latte e la pizza dolce.

Leave a Comment