Il cono si racconta alla Sala San Carlo

TERAMO – Sarà la San Carlo del museo archeologico di Teramo ad ospitare, giovedì (ore 18), il volume “Il cono si racconta”. Edito dalla Duende Edizioni di Paolo Ruggieri e Paola Vagnozzi, sul progetto ideato dall’azienda teramana Ali d’Oro, a cura della giornalista Antonella Gaita, il libro racchiude nove racconti sul cono gelato “donati” dalla brillante penna di giornalisti e scrittori: Antonio D’Amore, Franca Scagliarini, Antonello Foglia, Patrizia Di Donato, Fiore Zuccarini, Caterina Falconi, Francesco Camerino, Patrizia Lombardi e Simone Gambacorta. “Non una semplice operazione commerciale – si legge nella Premessa del volume scritta da Antonella e Vanni Di Giosia, titolari dell’Ali d’Oro – ma un progetto che, nel suo piccolo, vuole abbinare cultura e impresa, dimostrando che può esserci contaminazione tra questi mondi apparentemente lontani e che dalla loro interazione sinergica possono scaturire opportunità di crescita”. La serata sarà condotta dal giornalista Rino Orsatti e vedrà la partecipazione oltre che degli autori, anche di Idetta Galvani e Paolo D’Angelo della Fondazione Anffas Onlus di Teramo. Il libro, infatti, oltre ad abbinare cultura e impresa, ha anche uno scopo sociale: il ricavato della pubblicazione, sarà interamente devoluto alla stessa Fondazione Anffas Onlus di Teramo per la realizzazione di una palestra attrezzata per l’età evolutiva presso il Centro di Riabilitazione “Sant’Atto”, all’interno del progetto – d’intesa con l’Ali d’Oro – “Dall’infanzia alla preadolescenza. Imperativo: crescere”.

Leave a Comment