Il karaoke entra in carcere

TERAMO – Il karaoke entra in carcere. Si chiama “Voci recluse” l’iniziativa organizzata dall’associazione Bon Ton di Bellante, che poterà a Castrogno una competizione canora in cui i detenuti potranno esibirsi ed essere valutati da una giuria formata da educatori del carcere, assessori e consiglieri comunali, come Giorgio D’Ignazio, Guido Campana, Valeria Misticoni e Renzo Cipollini, rappresentante di Confidustria Teramo che ha appoggiato l’evento. Lo spettacolo prenderà si terrà oggi alle 14,30 e sarà articolato in due momenti: nel primo lo staff dell’associazione allestirà uno show con le voci dei ragazzi del talent canoro teramano del MixFactor Karaoke creando così l’atmosfera adatta per entrare poi nel vivo della competizione, in cui i detenuti concorrenti potranno esibirsi con il loro cavallo di battaglia. Ai vincitori andranno capi di abbigliamento offerti da sponsor e un attestato di partecipazione. Madrina e conduttrice della kermesse canora, giunta alla sua seconda edizione, sarà Anna Di Francesco. «Naturalmente – spiegano gli organizzatori – la realizzazione dell’ evento canoro non si pone certo il presuntuoso obiettivo di risolvere i complessi problemi che attanagliano questa realtà, ma solo il desiderio di portare leggerezza ed umanità proprio nel luogo dove il pregiudizio è più radicato. Fornendo un’occasione di espressività artistica, rendendo i reclusi protagonisti, in un contesto in cui i rischi di spersonalizzazione e di deprivazione sensoriale sono sempre in agguato».

Leave a Comment