Il Pd provinciale prepara le primarie per la scelta dei parlamentari

TERAMO – Il Pd scalda i motori per le primarie. L’assemblea provinciale per la definizione delle candidature dei parlamentari locali si terrà a ridosso di Natale, tra il 22 e il 23 dicembre. «Avremmo indetto le primarie – afferma Robert Verrocchio, segretario provinciale del Pd – indipendentemente da quella che sarebbe stata la scelta del partito a livello nazionale. Proprio in queste ore abbiamo saputo che la decisione del nazionale coincide con la nostra e che con buona probabilità le primarie si terranno il 29 o il 30 dicembre e che saranno aperte a tutti, una scelta che noi condividiamo in pieno, in ogni caso rispetteremo le regole che verranno stabilite». Verrocchio definisce le primarie «un gesto di civiltà, vista l’attuale legge elettorale che può essere definita solo una bruttura». Niente vacanze dunque per i  militanti del partito che contribuiranno al funzionamento della macchina che dovrà far mettere in moto le primarie.  «Ringrazio sin da ora tutti quelli che contribuiranno a questo grande sforzo – aggiunge Verrocchio – l’unico modo che avevamo per ridare la parola alla gente erano le primarie. Sono pochissime le province che in Italia hanno deciso in autonomia di far partecipare i cittadini». Nel corso del coordinamento del partito, che si è tenuto ieri, si è deciso inoltre che le primarie saranno il metodo di scelta per i candidati sindaci del centrosinistra che torneranno al voto il prossimo anno, a meno di ampie convergenze all’interno della coalizione. «Anche qui siamo in attesa delle decisioni del governo – conclude Verrocchio – perché non è stata esclusa la possibilità di accorpamento delle elezioni politiche ed amministrative. Noi comunque siamo pronti a quello che sarà il Selection Day, che potrebbe svolgersi l’ultima domenica di gennaio». 

PAOLUCCI: «PRONTI PER UN’ALTRA FESTA DEMOCRATICA» – «Non saranno nominati né scelti da consultazioni fittizie: i parlamentari del Pd che rappresenteranno l’Abruzzo a Roma saranno scelti dalle decine di migliaia di abruzzesi che hanno partecipato alle primarie del 25 novembre e del 1 dicembre». Anche il segretario regionale del Pd Silvio Paolucci, dopo la riunione con il candidato premier del centrosinistra Pier Luigi Bersani, interviene sulle primarie per i parlamentari. «I criteri verranno stabiliti lunedì 17 in direzione nazionale, e oggi abbiamo già convocato la direzione regionale, che si riunirà venerdì 21: i democratici abruzzesi sono mobilitati per garantire alla nostra regione un’altra bellissima festa di democrazia e partecipazione. È innegabile che si tratta di un grande sforzo organizzativo ma non ci sono, oggi, altri partiti né movimenti in grado di sprigionare tanto entusiasmo, tanta passione e tanto coraggio. Ha ragione il nostro candidato premier Bersani: vogliamo davvero cambiare la politica, e lo dimostreremo anche il 29 e 30 dicembre».

Leave a Comment