Destra&Sinistra? «Idee morte con le ideologie»

TERAMO – Lino Befacchia a sinistra ed Elso Simone Serpentini a destra chiedono che la politica, “quella vera”, torni al centro del dibattito cittadino e per farlo lanciano un dibattito pubblico che parte da Bellante. “Si perché a Teramo – spiega Serpentini – non c’è più una sede che possa ospitare un incontro, una manifestazione pubblica gratuitamente. Perchè non riapriamo ad esempio il Palazzo della sanità? Teramo è morta, e noi vogliamo sapere chi l’ha uccisa. Ma per farlo, per riaprie una riflessione sulle idee, iniziamo a lanciare una provocazione da Bellante". L’appuntamento è per sabato 22 novembre nella Sala Saliceti alle 16,30 dal titolo "Destra & Sinistra. L’eclissi delle idee". Sintomatico l’utilizzo commerciale della "e" con il quale "i due intellettuali bipartisan"intendono sottolineare come i due schieramenti sian piegati ormai a logiche di "consociate in affari". "Con la fine delle ideologie – ha spiegato il professor Befacchia – sono morte le idee, e con esse le coordinate concettuali che muovano grandi riforme politiche. E’ sotto gli occhi di tutti lo scempio perpetrato a piazza Dante e nella rotonda di piazza Garibaldi. Esempi di come la politica navighi a vista". "Basta con la massoneria – ha dichiarato Serpentini – basta con le logiche di ‘chi non è con me è contro di me’. Venti’anni di politica democristiana hanno ridotto questa città alla quiscenza". "Noi insieme mettiamo 140 anni – hanno concluso i due ‘professori’ – per cui non abbiamo intenzioni di proporre candidature, o proposte politiche alternative. Ma vogliamo mettere fine al letargo della vivacità che i cloni di Chiodi stanno perpetrando in città".

Leave a Comment