Fermato in viale Crispi con una pistola e un coltello

TERAMO – Gli agenti della squadra volante della questura di Teramo hanno arrestato, per detenzione e porto in luogo pubblico di arma clandestina, un trentenne teramano. Domenico Falone si trovava a bordo di una macchina che alcuni cittadini avevano segnalato al 113, bloccata nei pressi di viale Crispi. Alla guida c’era B.G., un amico ventenne, e sul sedile posteriore una minorenne, anch’ella teramana e fidanzata di uno dei due. Nel corso della perquisizione, nelle tasche del giubbino di Falone gli agenti hanno trovato una pistola semiautomatica di marca "Junior Colt" calibro 6.35 di produzione estera non punzonata, oltre a un coltello a serramanico di grosse dimensioni e un passamontagna nero. Nel bagagliaio della macchina c’era anche una mazza da baseball. Per il possesso di quest’ultima, l’amico dell’arrestato è stato denunciato a piede libero per porto ingiustificato di strumenti atti all’offesa. A casa del giovane arrestato sono stati rinvenuti, nascosti tra la biancheria intima, alcuni proiettili inesplosi in ottonre per carabina. Falone è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato, mentre la minorenne è stata affidata ai genitori.

Leave a Comment