Il Comune di Teramo tra i più "trasparenti" d'Italia

TERAMO – Il Comune di Teramo è tra i più trasparenti d’Italia. E’ quanto sancito da un monitoraggio che il Ministero della Pubblica amministrazione e la semplificazione ha condotto negli enti pubblici italiani sulla base di 42 indicatori tesi a misurare quanto la P.A., sia  "vicina" ai cittadini. Presenza delle retribuzioni dei dirigenti, presenza curricula degli organismi di valutazione, contratti integrativi, mail e recapiti telefonici, beneficiari di contributi e bilanci sono solo alcuni dei parametri su cui il ministero ha promosso il Comune di Teramo attraverso l’attribuzione di "smile" sotto tutti gli indicatori presenti nelle linee guida elaborate nel 2011 da Ministero a cui gli enti dovevano adeguarsi. Teramo è tra le prime 15 grandi città italiane a essere in regola secondo la "bussola della trasparenza" pubblicata sul sito ministeriale. Soddisfazione hanno espresso il sindaco Maurizio Brucchi e l’assessore al Personale Mirella Marchese: "Non potevamo ottenere migliore riconoscimento per quanti, soprattutto dai banchi della minoranza, ci accusano di essere poco trasparenti nella pubblicazione di bilanci e delibere. Al di là del segnale di grande disponibilità e attenzione nei confronti dei cittadini – ha detto il sindaco – l’aderenza a questi parametri ci ha consentito di ottenere un notevole risparmio e una migliore organizazione dellamacchina amministrativa dell’ente".

Leave a Comment