Le Poste sono in ritardo: Natale triste per una disoccupata teramana

TERAMO –  Un Natale decisamente triste per  una teramana disoccupata, M. P., che si è rivolta all’associazione dei consumatori Robin Hood per segnalare il suo caso. Stavolta non si tratta di truffe o raggiri, né di diritti violati, ma , come afferma Di Ferdinando «di disattenzione e mancanza di sensibilità». La signora, infatti, disoccupata da tre mesi, si è preoccupata per non aver ricevuto, come nei mesi precedenti, il mandato di pagamento dell’assegno di disoccupazione. Si è quindi rivolta all’Inps, da cui ha ricevuto una risposta “burocratica”. «La somma, con valuta 17 dicembre, è stata accreditata alle Poste, che evidentemente sono in ritardo, la lettera le arriverà tra questa settimana e la prossima, e lei potrà incassare l’assegno (circa 400 euro, ndr)”. «Peccato, però – sottolinea Di Ferdinando – che tra questa settimana e la prossima ci sia il Natale di mezzo e che la signora abbia due figli, e un marito disoccupato, che non percepisce assegni di disoccupazione. Ci vorrebbe più attenzione, anche da parte della burocrazia, per queste situazioni disperate».

Leave a Comment