Baltour, un 2012 pieno di risultati

TERAMO – Si chiude con un ottimo bilancio il 2012 del gruppo Baltour, che nel corso dell’anno ha aumentato di oltre il 50 per cento il numero delle linee, ha ampliato l’organico e ha incrementato il numero dei biglietti emessi. sono alcuni dei numeri che il presidente del gruppo leader nel settore del trasporto privato che comprende la Baltour, Sena ed Eurolines, Agostino Ballone, ha illustrato ai dipendenti nella consueta cena di fine anno. Alla nota positiva dell’assunzione di 23 nuovi dipendenti, Baltour ha infatti aggiunto il potenziamento delle linee che adesso contano 388 coppie di corse settimanali sul territorio nazionale e intrenazionale (lo scorso anno erano 243) con collegamenti tra 17 regini italiane e 23 Paesi europei, con oltre 500 destinazioni: sono 4 i milioni di passeggeri che viaggiano con Baltour. E Ballone ha annunciato che il gruppo «non ha intenzione di fermarsi e che ulteriori investimenti sono previsti nel corso del 2013  sia dal punto di vista del potenziamento dei servizi sia dal lato del continuo rinnovamento del parco mezzi, per il quale vantiamo un’età media di due anni, la più bassa del settore». Nel corso del 2013 è infatti previsto un ulteriore potenziamento della flotta con l’arrivo di altri 10 nuovi autobus. Al personale il vice presidente del gruppo, Antonella Ballone, il direttore commerciale Alessandro Pratesi e il direttore dì esercizio, Carlo Baggiani hanno presentato il "Manuale del conducente", una pubblicazione «in cui sono descritti comportamenti e procedure che il personale di guida deve seguire per garantire elevati standard di qualità soprattutto a tutela del comfort e della sicurezza della clientela». La bozza, prima di assumere la veste definitiva, sarà illustrata ai rappresentanti sindacali aziendali, con i quali l’azienda intrattiene costanti relazioni. un lremio è stato attribuito ad Aldo Attanasii, storico collaboratore dell’azienda con 30 anni di servizio nei ruoli amministrativi, e ad Antonio Ciarrocchi, fondatore dell’azienda dalla cui intuizione, nel 1952, ebbe inizio il viaggio della Baltour. 

Leave a Comment