Impegno bi-partisan Legnini-Tancredi per risollevare l'Abruzzo

TERAMO – Impegno bi-partisan tra i parlamentari abruzzesi Giovanni Legnini (Pd) e Paolo Tancredi (Pdl) per ottenere dalle nuove misure introdotte in Senato rispetto alla legge di stabilità benefici concreti per l’Abruzzo. Entrambi relatori della stessa legge, Legnini e Tancredi sottolineano la regione beneficerà «dell’allentamento del patto di Stabilità per Comuni e Province, del rifinanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga, che interessa numerose aziende e migliaia di lavoratori in Abruzzo, della proroga dei precari della pubblica amministrazione a partire da quelli della sanità». «Oltre allo stanziamento di 35 milioni, disposto alla Camera,  per L’Aquila e i Comuni del cratere per ripianare i bilanci – sottolineano i parlamentari abruzzesi – sono previsti 30 milioni per il completamento della Fondovalle Sangro, 20 in favore della Regione per il dissesto idrogeologico, 8 per l’alluvione nella provincia di Teramo, la proroga dei contratti dei precari per il sociale e l’urbanistica per il Comune dell’Aquila nonché la possibilità di utilizzo per investimenti per la mobilità urbana delle risorse già stanziate per la tranvia. Si tratta di investimenti importanti che costituiscono una boccata di ossigeno per i nostri territori in una fase di caduta degli investimenti pubblici. Abbiamo, inoltre, dato il nostro parere contrario all’emendamento del Governo sulla restituzione delle tasse all’Aquila, che è stato respinto dalla Commissione Bilancio: un problema molto serio sul quale abbiamo invitato il Governo a proseguire nella trattativa in sede europea per ricercare una soluzione equa e definitiva».

Leave a Comment