Teramani generosi con il calendario della Polizia

TERAMO – Un calendario fatto dai giovani che commettono reati, che hanno avuto la possibilità di mostrare il proprio talento artistico e nello stesso tempo dimostrare l’interesse verso il contatto con chi li ha arrestati: è il nuovo datario 2013 della Polizia di Stato, che col questore di Teramo, Amalia Di Ruocco ha presentato questa mattina. Realizzato dai giovani detenuti nell’Istituto penale di Nisida a Napoli e dagli allievi e docenti della Scuola Internazionale di Comics, presenta 12 tavole illustrative delle specialità e della presenza sul territorio della Polizia di Stato. Il significato intenso ed educativo dell’iniziativa di quest’anno è stata illustrata dal direttore del centro di giustizia minorile per l’Abruzzo, Concetto Zanghi: «Si è creato un dialogo tra il ragazzo che ha commesso il reato e il poliziotto che lo ha arrestato». Anche quest’anno il ricavato della vendita del calendario della Polizia di Stato andrà a finanziare un progetto dell’Unicef che nell 2013 concentrerà la sua attenzione in Tanzania, sempre a sostegno dei bambini. Fino ad oggi il calendario si è rivelato un ottimo strumento di raccolta di denaro. Se in Italia in sei anni la somma versata ha superato 1,65 miloni di euro, nel Teramano la quota ha oltrepassato la soglia dei 5.000 euro, viaggianfo alla media di circa mille all’anno.

Leave a Comment