Si è spento don Giovanni Saverioni

TERAMO – E’ venuto a mancare, nella casa di riposo Cristal di Giulianova, dove era ricoverato per la riabilitazione dopo una frattura a un femore, don Giovanni Saverioni, sacerdote e giornalista. Aveva 93 anni, essendo nato a Sciusciano il 5 aprile 1919. Era da tempo sofferente e si è spento dopo aver vissuto una vita ricca di avvenimenti e di contatti con la gente. Era stato ordinato sacerdote nel settembre del 1944 ed era uno dei più anziani preti della curia teramana. Da Tottea di Crognaleto, sua prima parrocchia, a Villa Mosca passando per Poggio Cono dove aveva trascorso 18 anni di sacerdozio: dal 1968 al 2000 la chiesa del popoloso quartiere teramano è stata la sua casa, aperta ai fedeli che trovavano in lui un sacerdote preparato e soprattutto severo, che non mancava mai di esternare tutti i suoi preziosi consigli di vita.Molti ne ricordano anche l’esperienza di professore di religione di istituto superiore, per un anno al liceo classico, addirittura per 25 al Comi di Teramo. Da giornalista, si ricorda la direzione del periodico La Tenda e l’iniziativa di aprire la Librearia Cattolica di Teramo. L’ultimo saluto a don Giovanni Saverioni il clero teramano, i fedeli della sua parrocchia e i teramani potranno darlo in occasione dei funerali, fissati per sabato mattina, alle 10 nella sua parrocchia, nella chiesa della Mdonna della Salute a Villa Mosca.

Leave a Comment