bilancio giulianova

TERAMO – “Un anno difficile, il 2012, per gli enti lcali, con la spada di Damocle del Patto di stabilità e i tagli progressivi di Regione e Governo. Ma nonostante ciò, tanti e importanti i risultati conseguiti in ogni settore”. Queste le parole del sindaco Francesco Mastromauro, affiancato dalla sua Giunta, in occasione del resoconto relativo al 2012 reso noto nel corso della consueta conferenza stampa di fine anno. Il sindaco ha passato in rassegna le principali realizzazioni iniziando dai Lavori Pubblici-Urbanistica ed Edilizia dove ha ricordato l’approvazione, dell’accordo di programma ARPA-Comune-privati e del progetto definitivo per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria della zona ex Sadam. Particolare accento è stato posto sul completamento dei lavori per la messa in sicurezza della Nazionale adriatica nord, portando così a compimento l’integrale rifacimento del tratto di statale adriatica posta nel territorio comunale. Ricordati anche i lavori di adeguamento delle centrali termiche per il risparmio energetico nella scuola elementare “De Amicis”, nella materna di via Gobelli e nella Piscina comunale di via dell’Ippodromo, i nuovi impianti di illuminazione in via per Mosciano, delle vie Bindi, Piave e Bompadre e gli interventi sulla palestra della Scuola Media “Pagliaccetti”.Per il settore Turismo sono stati rammentate le 3 Vele di Legambiente, assegnate in Abruzzo solo ad un’altra località oltre a Giulianova, la Bandiera Blu, e i dati sulle presenze turistiche, 498.156 nei primi otto mesi del 2012, con una crescita di 10.804 unità rispetto al 2011 ed un incremento su base annua pari al 2,3%. Confortanti anche i dati relativi alle presenze nelle strutture museali civiche, con quasi 2.000 visitatori, Più di 5.000 le biciclette noleggiate gratuitamente,  con un incremento del 10% rispetto al risultato ottenuto del 2011.

Ricordate anche la creazione della “Bau Beach”, la salute delle acque di balneazione e l’efficienza del servizio “Giulianova Spiaggia Sicura”, particolarmente apprezzato dai turisti, articolato su 3 postazioni di sorveglianza e soccorso sulle spiagge libere (2 a sud e 1 a nord), e su 4 postazioni di sorveglianza e soccorso sulle spiagge in concessione, con oltre 2 Km di spiaggia sottoposti ad attività di sorveglianza da parte di personale della Croce Rossa.

Sotto il profilo RIFIUTI – AMBIENTE, Mastromauro ha ricordato il Premio Comuni Ricicloni, assegnato il 21 novembre scorso, “con la nostra città – ha detto il sindaco – posta in seconda posizione in Abruzzo tra le località con oltre 20.000 abitanti e 1^ in provincia di Teramo tra quelle con più di 10.000 abitanti. Un riconoscimento, il primo sinora ottenuto da Giulianova, avendo noi conseguito nel corso del 2011 il 67,27% di raccolta differenziata”. Il primo cittadino ha poi ricordato che dal 2009 al 2011 la produzione dei rifiuti a Giulianova è scesa di circa il 15%, passando da 18.709 a 15.810,27 tonnellate, mentre la quantità dei rifiuti indifferenziati portati in discarica è diminuita del 66,45%. SOLIDARIETA’ – SOCIALE. Il sindaco ha ricordato l’autorizzazione, sottoscritta il 14 gennaio, per l’esercizio dell’attività socio-sanitaria della struttura a Villa Volpe della Piccola Opera Charitas, l’opera prestata a favore delle persone senza fissa dimora in occasione dell’emergenza neve, l’adesione  all’avviso pubblico della Regione relativo agli interventi a favore delle famiglie numerose in difficoltà economica e l’aggiudicazione di importanti progetti.

Importante anche l’accreditamento regionale degli asili nido cittadini nei quali sono aumentati i posti disponibili per i bambini e anche il personale, con 4 maestre in più

SICUREZZA. Per questo settore il sindaco ha rammentato l’ordinanza di luglio contro i bivacchi e  l’istituzione del “Vigile di quartiere” all’Annunziata oltre all’adozione, il 31 ottobre scorso, del Piano di Emergenza Comunale.

EVENTI E MANIFESTAZIONI. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco per la “Notte Alta” che per la prima volta ha coinvolto il Centro storico, facendo registrare oltre 5.000 presenze, e per la “Notte Bianca”, riproposta per la seconda volta il 18 agosto e con un’affluenza record, tra le 80 e le 100.000 presenze. Quanto alla cosiddetta “movida”, il sindaco ha sottolineato: “grazie alla ordinanza che fissa i livelli di pressione sonora in modo diverso a seconda della fascia oraria, è stato possibile consentire ai locali di fare musica fino alle 4 di mattina riducendo al minimo il disturbo arrecato”.

PARTECIPAZIONE E POLITICHE GIOVANILI. Sono stati in proposito ricordati, dopo il varo a gennaio del regolamento su partecipazione e consultazione dei cittadini mediante sondaggio deliberativo, il primo sondaggio deliberativo avutosi il 21 marzo, e la recentissima approvazione, da parte dell’Agenzia Nazionale Spagnola, del progetto DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA 1.3 che permetterà il prossimo anno a 10 giovani giuliesi di recarsi in Spagna.

Leave a Comment