Il nuovo Piano parcheggi arriverà insieme alle telecamere che sostituiranno i varchi

TERAMO – Arriverà insieme alle telecamere, che sostituiranno i varchi elettronici, il nuovo Piano parcheggi del centro storico. Sono 1500 gli stalli “ufficiali” individuati dal Comune, che verranno ripartiti tra i residenti (circa 800) e tra quelli a pagamento, che saranno anche a tempo, per favorire il turn over. I parcheggi dedicati ai residenti saranno indicati attraverso la segnaletica verticale, così come è avvenuto finora nel quartiere di Santa Maria a Bitetto, dove la sperimentazione è stata prorogata . Che fine faranno i nuovi 35 stalli individuati tra via Capuani, via della Verdura, via del Mercato coperto e via Oberdan, e che sono stati messi a disposizione gratuitamente in occasione dell’apertura del varco di via Oberdan? «Si tratta – afferma l’assessore al Traffico Giorgio Di Giovangiacomo – di una questione da chiarire, che affronteremo nella riunione di giovedì prossimo in cui tratteremo anche il tema del trasporto pubblico urbano: penso che potrebbero rimanere anche dopo l’8 gennaio, per i residenti, e  per il carico e scarico che si può effettuare fino alle 10,30, quando si tornerà alla Ztl classica». Nella riunione di giovedì si parlerà anche dell’eventuale proroga della sperimentazione, avviata in via Capuani, dell’isola pedonale il venerdì e il sabato. Anche sul nuovo piano parcheggi, restano alcuni dettagli da stabilire. «L’idea, che dovrà essere discussa con tutta la Giunta – continua Di Giovangiacomo – è quella di  far pagare poco, anche solo 20 centesimi, per il primo quarto d’ora, per favorire il ricambio, e di individuare delle zone, in pieno centro storico, dove il posteggio sarà più caro: ad esempio in piazza Martiri Pennesi la tariffa oraria potrebbe essere di 1,20 euro, da raddoppiare per la seconda ora di sosta». Quando il Piano diventerà operativo, i residenti, tramite apposito tagliando, avranno un parcheggio gratis, mentre per la seconda auto avranno tariffe scontate. Il Comune ha già preparato il Bando nazionale per la scelta della società che gestirà i posteggi in centro. «Verrà dato un punteggio maggiore – conclude Di Giovangiacomo – a chi assicurerà il reintegro della maggior parte del personale attualmente impiegato dalla Tercoop».

Leave a Comment