La Finanza sequestra un quintale di botti in un negozio

TERAMO – A poche ore dal brindisi al nuovo ano proseguono incessantemente i sequestri da parte delle forze dell’ordine di materiale pirotecnico illegale. La Guardia di Finanza di Giulianova ne ha intercettato un quintale nel corso di una operazione di controllo sulla vendita illegale dei "fuochi" a Martinsicuro. Nel negozio di proprietà di I.G., i finanzieri hanno rinvenuto, nel retrobottega, coperti da una pensilina, 580 pezzi tra “petardi”, “cipolle” e “bombe per mortaio”, materiale per il quale l’esercente non è stato in grado di esibire idonea documentazione che ne autorizzasse il possesso e la detenzione. Il materiale è stato sequestrato e l’uomo denunciato per violazione delle norme sulla disciplina e detenzione di materiale esplodente. Nel corso del controllo gli stessi finanzieri hanno sospettato che un acquirente presente all’interno del negozio avesse già acquistato materiale dello stesso tipo: nelle perquisizione della macchina hanno trovato ulteriori artifici pirotecnici, denominati “Tiger”, “Killer Typhoon” e “Zeus”, tutti sequestrati.

Leave a Comment