La folla scalda piazza Martiri per salutare il 2013

TERAMO – Il freddo non ha frenato la voglia dei teramani di buttare via un 2012 nero e di tuffarsi nella festa per salutare il nuovo anno. Piazza Martiri gremita ha raccolto l’appello dell’amministrazione comunale a brindare insieme in strada al 2013 e senza eccessi. Serata riuscita, un bel dieci a Paolo Belli e alla scelta di farlo suonare a Teramo per il Capodanno. La sta di “Ballando sotto le stelle" ha ‘sentito’ il calore con cui la folla teramana lo ha accolto e ha riscaldato una piazza fredda per la bassa temperatura e ha messo il meglio di sè per ripagare benissimo i soldi impegnati dal comune. Ha suonato fino all’una, giocando un bel duetto con il sindaco Maurizio Brucchi – salito sul palco alla mezzanotte assieme al prefetto Valter Crudo per stappare la bottiglia del brindisi augurale – e invitando a stare vicino a lui anche l’assessore Guido Campana che è stato l’artefice dell’organizzazione e della riuscita di questo Capodanno 2013. Il pubblico ha gradito e ha anche assistito divertito all’anticipo di 2013 che inavvertitamente il primo cittadino ha messo in atto: ha stappato quando allo scoccare della mezzanotte mancava qualche manciata di secondi. Poi già tra la gente per brindare con i calici al cielo.

Leave a Comment