Da Canzio stoccate al Pd: «La guerra tra i teramani ha danneggiato il territorio»

TERAMO – Mentre la lista civica “Al centro per Teramo” perde uno dei suoi pezzi (Ezio Torelli è infatti sulle rive d’approdo del gruppo gattino “Futuro In”) il capogruppo Roberto Canzio lancia stoccate in direzione del Pd teramano dopo l’esito delle primarie che avrebbe “messo in panchina gli esponenti locali a caccia di poltrone”. “Tutti – spiega il consigliere Roberto Canzio – hanno potuto verificare come il Pd teramano su dieci candidati potesse contare su quattro rappresentanti (tra cui il coordinatore comunale, il coordinatore provinciale e il presidente regionale), i quali hanno pensato bene di dichiararsi guerra a tutto vantaggio di candidati della costa e della Val Vibrata. Qusto ha fatto sì che per l’ennesima volta il Pd cittadino non avrà nessun deputato o senatore che possa rappresentare il capoluogo, a meno che qualcuno non pensi di intraprendere qualche viaggio verso la segreteria romana con richiesta di adozione”. “Agli interessati – dice ancora con sarcasmo – va ricordato che in autostrada sono obbligatorie le catene o le gomme invernali. L’esito delle primarie ha dimostrato nuovamente l’assoluta incapacità politica della classe dirigente del PD cittadino, colpevole di non aver saputo anteporre ai propri personalismi il bene del territorio”.

Leave a Comment