Croce Rossa ed emergenza sanitaria: 3400 interventi in un anno. I numeri della solidarietà

TERAMO – Parte l’11 gennaio a Giulianova e il 12 gennaio ad Alba Adriatica, il Corso di formazione per Volontari del Soccorso: aperto a tutti, dai 14 anni in su, con due incontri a settimana, formerà sulla cultura del pronto soccorso e preparerà gli aspiranti futuri volontari della Croce Rossa Italiana. Intanto ieri, in occasione della presentazione del calendario 2013, il comitato di Giulianova della Croce Rossa ha tirato le somme delle attività svolte nel 2012, ovvero: 3399 interventi di emergenza sanitaria 118, 652 trasporti di navetta inter-ospedaliera ASL, 411 trasporti infermi, 499 trasporti di pazienti dializzati, 133 assistenze in manifestazioni sportive, 25 in eventi con massiccio afflusso di pubblico e 10  eventi di emergenza-protezione civile. Cifre importanti, quelle rese dal presidente del comitato locale Adriano Voogt insieme a Valentino Ferrante presidente del comitato provinciale di Teramo, e che si aggiungono ai numerosi i progetti realizzati nel corso dell’anno dalla componente giovanile: il Progetto Scuola sull’educazione stradale e alimentare, “Climate in Action” per la prevenzione dei colpi di calore, Campi formativi in educazione alla pace contro la xnefobia, il razzismo e il bullismo. Il comitato locale della Croce Rossa (composto dai volontati delle sedi di Giulianova, Alba Adriatica, e Corropoli) è stato impegnato inoltre nel progetto “Giulianova Spiagge Sicure”, l’iniziativa per la sicurezza sul litorale nei mesi estivi, in collaborazione con ASL di Teramo, Comune di Giulianova e diverse concessioni balneari, attraverso sette postazioni di soccorso sulle spiagge, una postazione di guardia medica turistica e uomini e mezzi dedicati, un ambulanza, due mezzi fuoristrada di soccorso, una idroambulanza e due moto d’acqua. L’attività che il Comitato svolge nell’ambito del Sistema Nazionale di Protezione Civile, ha garantito la sua presenza anche nelle situazioni di emergenza che colpiscono il territorio, come per esempio le nevicate del febbraio 2012. Emergenza 118, assistenza ad infermi, presenza negli eventi pubblici, formazione e sensibilizzazione, soccorso in  mare, soccorsi con mezzi e tecniche speciali, attività di protezione civile, una relazione ricca, quella del Presidente Voogt, che solo sommariamente è riuscita a dare conto di tutte le attività che gli oltre 600 volontari del comitato svolgono con impegno e dedizione. Infine sono stati illustrati i contenuti del Calendario 2013, che raccoglie e prosegue la tradizione inaugurata dal Comitato Provinciale di Teramo e che quest’anno ha lo scopo di sensibilizzare sull’utilità delle manovre di disostruzione delle vie aeree nell’infante e nel bambino, favorendone la divulgazione. La pubblicazione contiene infatti una guida su come intervenire nel caso di ostruzione delle vie aeree superiori quando il bambino, o il lattante, sono a rischio di soffocamento.

Leave a Comment