Differenziata: le multe non piacciono, ma nessuno le contesta

TERAMO – Dopo le attestazioni dell’ottima qualità dei rifiuti differenziati in vetro, carta e plastica, anche la frazione organica prodotta nel capolugo è stata certificata nella migliore fascia di qualità da un laboratorio accreditato. E’ quanto rende noto la Teramo Ambiente che ringrazia i cittadini per l’impegno anche se, a quasi tre anni dall’entrata in vigore del ‘porta a porta’, resta qualcosa da mettere a punto. E’ il caso ad esempio della plastica dove molti cittadini continuano a conferire giocattoli, sifoni, bacinelle, scolapasta e guanti di gomma. “In realta – spiega Rita Di Ferdinando, della Team – queste tipologie di rifiuti sono assimilabili alla plastica dura e alla gomma, e richiedono un ritiro prenotato a domicilio, sostanzialmente la stessa procedura dei rifiuti ingombranti. E per quel che riguarda le multe? Sono tanti infatti i condomini che lamentano di vedersi depositati i rifiuti da parte di persone residenti altrove, e che temono il ripercuotersi di provvedimenti amministrativi. “E’ difficile che i condomini vengano multati per l’errato conferimento dei rifiuti –prosegue la Di Ferdinando – quanto piuttosto per l‘esposizione oltre l’orario cosentito del mastello, Le multe elevate finora hanno colpito i singoli nuclei familiari e fino a questo momento, nessuno di coloro che hanno ricevuto il verbale e si sono recati al Comando dei Vigili per visionare il report fotografico, ha contestato la multa”. E il quartiere più indisciplinato nella differenziata? “Sicuramente il centro storico. Questo accade sia perchè la raccolta avviene di notte (e dunque più facile sfuggire ai controlli dei vigili), e sia perchè in centro gli operatori incaricati sono a rotazione, a differenza degli altri quartieri dove c’è sempre lo stesso addetto che ha in qualche modo avviato un “rapporto di fidelizzazione” con i residenti attraverso il sitema dei messaggi e dei biglietti lasciati sotto al portone per perfezionare la raccolta e redarguire sugli errori da non commettere”. Ad ogni modo al giro di vite non possono più sfuggire nemmeno i residenti del centro cittadino visto che la Team, d’intesa con il Comune e il Comando dei Vigili, ha calendarizzato il sistema dei controlli che avverranno per tutti i quartieri con cadenza trimestrale.

Leave a Comment