Nuovo teatro comunale: un convegno per illustrare le ipotesi del Piano B

TERAMO – Nuovo teatro comunale: il Piano B dell’amministrazione comunale sarà illustrato alla cittadinanza nel corso di un convegno che si terrà a fine febbraio. L’assessore alla Pianificazione strategica, Giacomo Agostinelli ha dato mandato agli uffici comunali e ai ricercatori dell’Università dell’Aquila di redigere delle schede tecniche per illustrare i pro ed i contro di ogni possibile soluzione: tramontata per sempre l’idea di poter realizzare l’opera al posto del Vecchio stadio, restano due le ipotesi più gettonate. Si tratta di piazza Verdi, al posto del mercato coperto, e del vecchio teatro, che potrebbe essere restaurato. Allo stesso tempo una delle due ubicazioni scartate potrebbe essere scelta per la sede unica comunale, che raggrupperebbe tutti gli uffici in un unico immobile. L’opera sarebbe comunque realizzata dal Comune con fondi propri, ossia senza ricorso al project financing, attraverso un contributo della Fondazione Tercas e soprattutto la vendita di terreni che si trovano a Piano D’Accio: si tratta di un’area di 6 mila metri quadri e di un’altra di 13.500, che per metà appartiene alla Provincia: l’amministrazione comunale ha chiesto all’Ente di cedere la quota di terreno di sua proprietà, ottenendo in cambio una parte della proprietà del nuovo Teatro. Durante il convegno verrà inoltre illustrato l’altro progetto strategico che caratterizzerà la città e che riguarda la Gammarana, e in particolare il recupero dei capannoni del Consorzio industriale, basato sullo studio dell’Università di Pescara, prevede la realizzazione di negozi, servizi, ed uffici. 

 

Leave a Comment