Vigili urbani: quasi 16.500 multe nel 2012. La zona più sanzionata resta Circonvallazione Ragusa

TERAMO – Non solo multe. Dal bilancio del 2012 della Polizia Municipale emergono le tante attività svolte quotidianamente dai Vigili urbani, il cui numero, 34 unità in tutto, resta comunque sottodimensionato rispetto alle reali necessità. Di certo le sanzioni legate alla sosta selvaggia restano molto alte e continuano a fare la parte del leone. In tutto i verbali sono stati 16409, la zona più multata (1650 sanzioni) è stata Circonvallazione Ragusa, seguita da Viale Mazzini (1022), piazza Garibaldi (966), via Nazario Sauro (859), piazza Italia (847), via don Oderico Paolini (757), via Nicola Dati (576) e  viale Bovio (504). La sosta in area vietata, con rimozione coatta, resta l’infrazione più comune (4617), seguita dalla sosta selvaggia (1401). Molti (633) i casi di chi parcheggia l’auto sui marciapiedi, o in aree riservate ai motocicli (612) e chi infrange la Ztl (542). «A fronte di tutto questa mole di segnalazioni – afferma il comandante dei Vigili urbani Franco Zaina – abbiamo ricevuto un numero tutto sommato esiguo di ricorsi: 380 al Prefetto, 80 al Giudice di Pace. Purtroppo le multe rappresentano un deterrente poco incisivo, soprattutto per quanto riguarda la sosta selvaggia o l’accesso alla Ztl. In particolare trovo odiosa l’abitudine di molti (421 le multe comminate) di posteggiare negli stalli riservati agli invalidi o in corrispondenza dei passaggi pedonali (487)». Tra le altre attività svolte dalla Polizia municipale c’è anche quella dell’accertamento delle residenze (2944), e la partecipazione allo svolgimento di indagini di polizia giudiziaria (61) che hanno portato al deferimento di 34 persone all’Autorità giudiziaria. Molto attiva anche la collaborazione con la Team, che ha portato all’emissione di 82 multe per il cattivo conferimento di rifiuti nella raccolta differenziata. In aumento (30 casi) le multe legate all’ordinanza del sindaco Maurizio Brucchi per chi non raccoglie le deiezioni canine (30 casi, contro i 5 dello scorso anno). C’è poi tutto il filone per così dire “ambientalista”: l’attività dei vigili urbani ha portato alla bonifica di 19 aree, alcune delle quali e di 64 illeciti amministrativi. Durante le loro attività di controllo i vigili urbani hanno anche scoperto e sanzionato 9 dehors abusivi, e hanno effettuato 6 sequestri di merci ad ambulanti senza autorizzazione. «Un ambito – afferma Zaina – che abbiamo intenzione di implementare nell’anno in corso, così come vogliamo incrementare i controlli sulle auto abbandonate». Una buona notizia riguarda invece il calo degli incidenti stradali, passati dagli oltre 300 degli anni precedenti ai 250 del 2012. «L’operazione traffico zero – conclude Zaina – sta dando i suoi frutti, soprattutto in termini di snellimento del traffico, ma anche sul fronte della sicurezza: prima eravamo costretti ad avere una pattuglia fissa in via Flajani, adesso basta un nonno vigile nelle ore di punta». Dalla prossima settimana i Vigili potranno girare in centro storico con l’auto elettrica, che il Comune avrà in comodato d’uso gratuito per 6 mesi. «Nel complesso – sostiene l’assessore alla Polizia Municipale Giacomo Agostinelli – l’attività dei vigili urbani, nonostante la diminuzione delle unità lavorative a disposizione, è cresciuta e si è sviluppata anche nell’importante compito dell’educazione e della prevenzione nelle scuole, che verrà implementata quest’anno coinvolgendo anche i ragazzi delle classi di terza media, che stanno per prendere il patentino. E’ anche fondamentale il loro ruolo nel progetto contro le stragi del sabato sera dal titolo Drugs on street, e l’iniziativa che partirà quest’anno, che verrà effettuata sempre nelle scuole, sull’informazione relativa ai rischi sugli acquisti delle merci contraffatte».

Leave a Comment