Solidarietà, a Roseto il Galà "Sport per la Vita"

TERAMO – Il Pattinaggio abruzzese apre oggi la 28esima edizione di "Sport per la Vita" in programma oggi alle 20.30, al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi. In una suggestiva coreografia musicale si esibiranno tutti gli atleti, grandi e piccoli della disciplina rotellistica regionale, per dare vita al sogno di Licia Giunco, ideatrice del Gran Gala’ Internazionale di Pattinaggio artistico, e grande sostenitrice dei valori dello sport e solidarieta’. Il coreografo Simone Iachini ha curato lo spettacolo a cui partecipano Abruzzo Skating Academy – Nocciano; Accademia Pattinaggio Francavilla; Blu roller Francavilla; Euroskating Pescara; Magic Skate Castelnuovo Vomano- Notaresco; Pattinaggio Giulianova; Pattinaggio artistico Sambuceto; Pattinaggio artistico Teatino; Pattinaggio Sambuceto; Polisportiva Castelfino; Rotellistica 89 Montesilvano; Skating Academy Lanciano, Montesilvano, Silvi; Skating La Paranza Roseto. Il cuore dello spettacolo vedra’ in scena gli atleti incoronati ai Mondiali di Nuova Zelanda: la stella Debora Sbei campionessa del Mondo nel singolo femminile, il Campione del Mondo nel singolo maschile Dario Betti, Danilo Decembrini e Sara Venerucci (campioni coppia artistico), Alessandro Spigai e Anna Remondini (coppia Danza, e solo Dance), Veronica Saltalippi e Angelo De Benedictis (coppia srtistico Juniores, i pluricampioni Laura Marzocchini e Patrik Venerucci, il Brasiliano Gustavo Casado e Andrea Aracu. Oltre al Collettivo Sport per la Vita, con gli atleti delle societa’ La Paranza di Roseto e Skating Castelnuovo, allenati da Annalisa D’Elpidio e Pina Di Martino, proporranno tanti spettacoli diversi gruppi coreografici provenienti da tutta Italia: Magic Roller Budrio, Polisportiva Viserba Monte; T.M. Sincro Abruzzo. Ringraziamenti agli organizzatori sono venuti dal rappresentante dell’associazione Fibrosi Cistica Abruzzo Domenico Sfredda e dal professor Paolo Moretti, dirigente del Centro Regionale Fibrosi Cistica che opera presso l’Ospedale di Atri. I fondi raccolti sono stati destinati proprio al Centro che in questo momento ha bisogno di nuovo personale per il servizio di assistenza ai pazienti. "Le offerte sono state raccolte attraverso la vendita di un torrone al costo di 10 euro al cui acquisto e’ legato il biglietto di ingresso allo spettacolo – ha spiegato Maria Luisa D’Elpidio, Presidente del Comitato organizzatore". Nel corso della serata, sara’ consegnato il riconoscimento "Sport e Cultura per la Vita" a Casa Madre Ester, la struttura di accoglienza per bambini e adolescenti che opera nelle sedi di Scerne di Pineto e Cerchiara di Isola del Gran Sasso.

Leave a Comment