Morra (La Destra): «Ho ripreso lo zaino in spalla, salgo in montagna»

TERAMO  – "Politicamente ho ripreso lo zaino in spalla e salgo in montagna: La Destra è una scelta di coraggio". Lo ha affermato l’assessore regionale ai Trasporti, Giandonato Morra, nel corso della conferenza stampa de La Destra per ufficializzare i candidati della circoscrizione Abruzzo alle prossime elezioni politiche. Morra, che a fine novembre è passato dal Pdl al partito di Storace, è capolista al Senato. "Sto vivendo un momento a dir poco esaltante – ha detto l’assessore – per il rinnovo della tradizione e dei valori del mondo da cui provengo e dal quale non mi sono mai separato. Qualcuno con il mio passaggio alla Destra si è mostrato sorpreso, parlando magari di convenienza. Io sono stato eletto dal popolo abruzzese e non sono stato scelto in qualche listino. La mia è stata una decisione basata sui valori e dettata dalla mia storia". "Fin dalla caduta del Governo Berlusconi, ho avuto una posizione forte, ‘antimontiana’ – ha proseguito – e questo l’ho espresso chiaramente con alcune interpellanze, anche ne settore dei trasporti. Sono contro i governi tecnici, sono contro i non eletti. In questo caso c’era un Governo tecnico appoggiato da Pd, Pdl e Udc: le marmellate si mangiano a colazione, in politica si mangiano i prodotti identitari". "Io ho solo voluto la tessera della Destra – ha detto ancora l’assessore -. Non ho neanche dato la disponibilità a candidarmi, me l’hanno chiesta. Nel partito ogni settimana entrano nuovi amministratori e stanno nascendo come funghi nuove sezioni, piccole e grandi. In Abruzzo – ha concluso Morra – c’é bisogno di una destra forte".

Leave a Comment