Travolto e ucciso mentre attraversa via Po

TERAMO – Falciato e ucciso sulla strada del lavoro, mentre attraversava via Po sotto il nevischio. E’ successo questa mattina poco dopo le 7 sul famigerato stradone, in un’ora in cui il traffico non è ancora incolonnato e dunque il rischio di essere travolti da macchine in corsa è maggiore. Maurizio Rossi, disoccupato di 44 anni di Teramo, non ha avuto scampo: veniva da casa, a Colleatterrato, ed era appena sceso dalla sua macchina ed è stato travolto in mezzo alla carreggiata da un’Alfa che procedeva nello stesso senso di marcia, in direzione dell’ingresso in città. Il 44enne è morto sul colpo, sbalzato dall’urto a venti metri di distanza dall’impatto. A nulla sono serviti i soccorsi da parte dello stesso automobilista che lo ha investito e di altri passanti. Sul posto è intervenuto anche il personale del 118 ma il soccorso è stato vano. L’incidente si è verificato all’altezza del Trans Bar: Rossi aveva parcheggiato la sua Fiat Punto ai margini dl ciglio destro di via Po e si apprestava proprio a raggiungere il lato opposto per entrare nel bar. Ad effetuare i rilievi sono intervenuti gli agenti della Polstrada di Teramo con i colleghi della squadra volante. La salma dell’uomo è stata composta all’obitorio dell’ospedale di Teramo. La notizia ha destato molta commozione in città, nel quartiere di Colletterrato e nell’ambiente ospedaliero dove Maurizio Rossi era molto conosciuto per aver lavorato a lungo nella ditta che si occupa delle pulizie del Mazzini. Di recente era rimasto disoccupato. Non era sposato e viveva con i genitori e un fratello.

Leave a Comment