Braga

TERAMO – “Siamo a favore della difesa del Braga ma bisogna tener conto del dimensionamento delle cattedre rispetto al Piano didattico nazionale, se si vuole mantenere l’ambizione legittima di essere istituzione dello Stato. Il Liceo Musicale di Teramo, per non aver praticato questa via della statizzazione, non è diventato Conservatorio”. E’ la presa di posizione dell’associazione Teramo Nostra secondo cui e si vuole, così come sembra purtroppo gradita agli operatori del settore, tenere l’importante istituzione culturale nell’ambito di un ente solo pareggiato e finanziato dagli enti locali, allora è necessario rivolgersi ai suddetti enti (Regione, Provincia, Comune, Fondazione Tercas) affinchè vengano ripristinati i dovuti finanziamenti per poter quantomeno pagare gli stipendi dei docenti che attualmente ne hanno pieno diritto". "I partiti politici di maggioranza del Comune, della Provincia e della Regione, presenti anche in Parlamento, responsabili del taglio dei finanziamenti, devono essere chiamati in causa sollecitandone l’impegno".

Leave a Comment