E' morto a 83 anni l'industriale Pietro Scibilia

TERAMO – E’ morto all’ospedale di Giulianova all’età di 84 anni l’ex presidente del Pescara e noto imprenditore del settore dolciario e oleario Pietro Scibilia. Di orgini calabresi (era nato a Gioia Tauro) si trasferì in Abruzzo diventando un personaggio noto per il suo impegno nello sport. E’ stato proprietario del Giulianova Calcio e poi presidente del Pescara di cui è stato alla guida per 17 anni portando la squadra in serie A. Sotto la sua gestione a Pescara sono arrivati giocatori del calibro di Leo Junior, Massimiliano Allegri e Carlos Dunga. Scibilia è stato il proprietario della GIS gelati, che ha stabilimento a Mosciano nei pressi dell’uscita dell’A14. Il marchio è stato sulle maglie del Pescara per oltre un decennio, oltre che della Reggina e del Giulianova, e della squadra di ciclismo professionistico che annoverava tra i suoi atleti anche Saronni e Moser, protagonista fra l’altro della cronostaffetta d’Abruzzo gara passata negli annali del ciclismo quando nel comitato organizzatore c’era anche Giovanni Giunco. Il nome di Pietro Scibilia è legato a quello di un altro imprenditore: era il suocero di Antonio Oliveri, attivo nel campo dell’esportazione di olio e proprietario di una serie di strutture ricettive in Abruzzo (l’hotel Don Juan e il Villa Fiorita tra Giulianova e Mosciano, e il Carlton di Pescara). Scibilia lascia la moglie Concettina Gonzales, e le figlie Isolina e Sandra, una terza figlia era prematuramente scomparsa. Per ricordarlo in occasione dell’incontro Pescara-Torino, è stato osservato un minuto di silenzio e i biancoazzurri sono scesi in campo con il lutto al braccio. La camera ardente è stata allestita nella sede dello stabilimento Gis mentre i funerali si terranno domani alle 15 nella chiesa di San Pietro e Paolo in viale Orsini, a Giulianova Lido.

Il cordoglio di Pagano: "Scompare un’icona dello sport". "E’ con profonda tristezza che ho appreso la notizia della scomparsa di Pietro Scibilia. Ex presidente del Pescara e imprenditore, con lui la città pescarese e l’Abruzzo hanno toccato palcoscenici importanti nel mondo dello sport": così il presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, Nazario Pagano, ricorda la figura del Commendator Pietro Scibilia. "Dal ciclismo al calcio, Pietro Scibilia è stato un’icona dello sport italiano, capace di mescolare passione, dinamicità e saggezza. Ingredienti – aggiunge Pagano – che gli hanno permesso di conquistare traguardi considerevoli sia nel mondo sportivo, come la seria A con il Pescara e il Giro d’Italia con Francesco Moser, sia come imprenditore nel settore agroalimentare". "Alla famiglia – conclude il presidente del Consiglio regionale – giunga il mio pensiero di vicinanza, unitamente a quello di tutti i componenti dell’Assemblea regionale abruzzese".

Leave a Comment